Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

Torna al progetto

EducAid onlus

EducAid Onlus nasce a Rimini nel 2000 su iniziativa del Ceis (Centro Educativo italo-svizzero), della cooperativa sociale "Il Millepiedi" e di altre imprese sociali del territorio e si pone in continuità con la dimensione internazionale dell’impegno educativo del Ceis coinvolto da sempre nell’accoglienza degli ospiti stranieri e nelle missioni all’estero.

Ha sede all'interno del Ceis ed opera in partenariato con il Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università di Bologna, con Agenzie delle Nazioni Unite (UNICEF, OMS, UNDP), con gli Enti Locali del territorio emiliano â€" romagnolo (Regione Emilia Romagna, Provincia di Rimini, Comuni di Rimini, Riccione, Ravenna e Santarcangelo di Romagna) e con associazioni della società civile italiane e estere.

Dal 2007 è una Organizzazione non Governativa (OnG) riconosciuta dal Ministero degli Affari Esteri che coinvolge associazioni, imprese sociali e persone eticamente e professionalmente impegnate nel lavoro educativo e sociale in campo interculturale ed internazionale, promovendo il superamento di un approccio assistenzialista alla disabilità in favore di un modello inclusivo che produca un reale empowerment delle persone e dei gruppi coinvolti.

Nel 2010 ha costituito insieme ad AIFO, DPI e FISH la Rete Italiana Disabilità e Sviluppo (RIDS) con la quale realizza interventi volti all’empowerment delle persone con disabilità con l’obiettivo di costruire società più incusive. La RIDS propone un’approccio estremamente innovativo alla disabilità  spostando l’attenzione da un modello sanitario, per cui le persone con disabilità sono malati e invalidi, ad un modello bio-psico-sociale  per cui è la società che deve creare le condizioni affinchè le persone con disabilità siano pienamente incluse e possano godere di tutti i diritti (sociali, economici, politici).

Questo approccio viene perseguito attraverso interventi di supporto psico sociale, creazione di opportunità lavorative, formazione professionale, rafforzamento delle organizzazioni di persone con disabilità e più in generale azioni volte al riconoscimento dei diritti delle persone con disabilità e alla loro piena inclusione nella società.

Nel 2015 EducAid ha partecipato al tavolo di lavoro del Ministero degli Affari Esteri per l’elaborazione delle linee guida relative all’inclusione delle persone con disabilità nei progetti di cooperazione internazionale.

Attualmente EducAid  interviene in Palestina, El Salvador e Senegal.EducAid Onlus nasce a Rimini nel 2000 su iniziativa del Ceis (Centro Educativo italo-svizzero), della cooperativa sociale "Il Millepiedi" e di altre imprese sociali del territorio e si pone in continuità con la dimensione internazionale dell’impegno educativo del Ceis coinvolto da sempre nell’accoglienza degli ospiti stranieri e nelle missioni all’estero.

Ha sede all'interno del Ceis ed opera in partenariato con il Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università di Bologna, con Agenzie delle Nazioni Unite (UNICEF, OMS, UNDP), con gli Enti Locali del territorio emiliano â€" romagnolo (Regione Emilia Romagna, Provincia di Rimini, Comuni di Rimini, Riccione, Ravenna e Santarcangelo di Romagna) e con associazioni della società civile italiane e estere.

Dal 2007 è una Organizzazione non Governativa (OnG) riconosciuta dal Ministero degli Affari Esteri che coinvolge associazioni, imprese sociali e persone eticamente e professionalmente impegnate nel lavoro educativo e sociale in campo interculturale ed internazionale, promovendo il superamento di un approccio assistenzialista alla disabilità in favore di un modello inclusivo che produca un reale empowerment delle persone e dei gruppi coinvolti.

Nel 2010 ha costituito insieme ad AIFO, DPI e FISH la Rete Italiana Disabilità e Sviluppo (RIDS) con la quale realizza interventi volti all’empowerment delle persone con disabilità con l’obiettivo di costruire società più incusive. La RIDS propone un’approccio estremamente innovativo alla disabilità  spostando l’attenzione da un modello sanitario, per cui le persone con disabilità sono malati e invalidi, ad un modello bio-psico-sociale  per cui è la società che deve creare le condizioni affinchè le persone con disabilità siano pienamente incluse e possano godere di tutti i diritti (sociali, economici, politici).

Questo approccio viene perseguito attraverso interventi di supporto psico sociale, creazione di opportunità lavorative, formazione professionale, rafforzamento delle organizzazioni di persone con disabilità e più in generale azioni volte al riconoscimento dei diritti delle persone con disabilità e alla loro piena inclusione nella società.

Nel 2015 EducAid ha partecipato al tavolo di lavoro del Ministero degli Affari Esteri per l’elaborazione delle linee guida relative all’inclusione delle persone con disabilità nei progetti di cooperazione internazionale.

Attualmente EducAid  interviene in Palestina, El Salvador e Senegal.

Contattaci:

http://www.educaid.it https://vimeo.com/channels/educaid https://www.facebook.com/educaid.it/

Torna al progetto